Carnevale di Venezia: storia e curiosità
 

Carnevale di Venezia: storia e curiosità

Carnevale di Venezia: storia e curiosità

Carnevale di Venezia: un po' di storia e curiosità sui costumi e le sue maschere. Inoltre le date del Carnevale 2016

Conoscere la storia  del Carnevale di Venezia e le sue curiosità, significa intraprendere un bellissimo viaggio nelle usanze e dei costumi che regnavano secoli addietro nel nostro Paese. 

Attualmente il Carnevale di Venezia è un evento culturale che attira migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo che si riversano nei vicoli della città per partecipare a questa grande festa ricca di colori e divertimenti. Ma quando nasce il Carnevale di Venezia? Quali sono le sue origini e le maschere della tradizione? Scopritelo qui.

Carnevale di Venezia: storia e curiosità

I primi documenti che accennano a divertimenti pubblici nella città di Venezia durante i giorni che precedono la Quaresima risalgono addirittura al 1094 sotto il dugato di Vitale Falier. Durante questo periodo i ceti più bassi avevano la concessione da parte delle classi aristocratiche e dirigenti di indossare una maschera sul volto e, nell’anonimato, prendersi burla di loro. Un buon modo insomma, per domare gli animi della popolazione e concedergli un po’ di sano divertimento per evitare possibili ribellioni… 

A differenza di quanto accade oggi, il Carnevale in passato cominciava molto prima dell’ultimo giorno di Quaresima: iniziava infatti la prima domenica di ottobre per poi intensificarsi dopo l’Epifania ed ‘esplodere’ nei giorni precedenti la Quaresima. Durante il 1700 la città di Venezia divenne, durante il Carnevale, meta di trasgressione e giochi proibiti: tutto era concesso e i desideri più nascosti divenivano assolutamente realizzabili. 

Carlo Goldoni a tal proposito, in una poesia dedicata al Carnevale di Venezia, recita i seguenti versi: 

 “Qui la moglie e là il marito

  Ognuno va dove gli par 

  Ognun corre a qualche invito, 

 chi a giocar chi a ballar”. 


Successivamente, dopo lunghi anni di eccessi e stravaganze, il Carnevale, durante il periodo di dominazione austro-francese (1797-1814), conobbe una fase di stallo, in quanto la classe dirigente non vedevano di buon occhio le bizzarrie di quei giorni. Bisogna aspettare solo il 1979 quando i cittadini di Venezia si unirono in associazioni per impegnarsi a riportare alla luce il Carnevale che un tempo animava la città.

Storia del Carnevale di Venezia: la Bauta e la Moretta, le maschere della tradizione

“Buongiorno Siora Maschera!”: era questo il saluto lungo le calli e i canali della città durante il Carnevale: niente in quei giorni aveva più importanza, né il sesso, né la classe sociale e tantomeno l’identità della persona. 

Gli artigiani che producevano maschere erano chiamati maschereri, appartenevano alla classe dei pittori e avevano un loro statuto risalente al 1436. La fabbricazione di maschere non si limitava al periodo carnevalesco, in quanto venivano indossate durante tutto l’anno anche nei banchetti ufficiali o le feste della Repubblica. 

Le maschere tradizionali erano la Bauta per gli uomini, e la Moretta per le donne. La Bauta era composta da un mantello nero, il tabarro, un tricorno nero da indossare come copricapo, e una maschera bianca, la Larva. La Moretta invece, era una maschera ovale di velluto nero, utilizzata in origine dalle dame per recarsi a far visita alle monache, poi impreziosita e ornati da veli, velette e cappellini a falde, che donavano un aspetto molto misterioso e affascinante.

Curiosi di sapere come si costruisce una maschera di Carnevale? Guardate il video:

Carnevale di Venezia 2016: date e programma

Siamo finalmente giunti ai nostri tempi… ed ecco il programma e le date per partecipare al Carnevale di Venezia 2016.

Le feste inizieranno il 23 gennaio e termineranno il 9 febbraio: quest’anno il Carnevale interesserà anche le isole circostanti e sarà dedicata alle arti, mestieri e tradizioni della città. 

Saranno ben 63 le manifestazioni, che si apriranno il 23 gennaio alle 18 con “La Festa Venezia sull’acqua” lungo il canale di Canareggio, e si concluderanno il 9 febbraio alle 17 in Piazza San Marco, con “Lo Svolo del Leon”. Inoltre, se volete ammirare il celebre "Volo dell’angelo" accorrete in Piazza San Marco il 31 gennaio, mentre il Concorso della maschere più belle, si terrà il 1° febbraio, sempre nello stesso posto.

Leggi anche:Carnevale: i 5 eventi più importanti in Europa


SHARE




perchè scegliere

viaconnoi.it

Perché i nostri pacchetti viaggio hanno davvero prezzi irresistibili.

Perché abbiamo più di 100 agenzie affiliate in tutta italia.

Perché il nostro portale offre oltre 100 pacchetti viaggio.